ACI – gestione sociale, responsabile e tutela dell’ambiente

Quasi ogni diportista straniero ha navigato lungo la costa Croata almeno sei volte se non di più. Gli innumerevoli golfi e insenature, le spiagge paradisiache e le altre bellezze della natura incontaminata da cui affiora una offerta gastornomica che sposa il meglio della cucina mediterranea con quella continentale costutiuoscono un forte richiamo per gli amanti del turismo nautico che in questo modo ogni volta scoprono l’Adriatico Croato come se fosse la rpima volta e riportano le proprie esperienze in giro per il mondo.

Il turismo nautico, infatti, è in continua ascesa, il numero di imbarcazioni e di diportisti che hanno deciso di godersi le bellezze dell’Adriatico è sempre maggiore, così come aumenta la soddisfazione non solo dei diportisti ma anche degli addetti ai lavori del settore.

Tuttavia, la pressione a cui questa natura decantata più volte è sottoposta raggiunge livelli singificativi. Accanto a tutte le componenti positive dello sviluppo del tursimo nautico emergono anche le sfide rivolte alla salvaguardia della nostra bellissima natura in quanto proprio quest’ultima è in grado di assorbilre solo una determinata quantità di effetti collaterlari prodotti da uno sviluppo accellerato. Proprio per questo, il turismo nautico oggi richiede un bisogno sempre maggiore di responsabilità riguardo alla natura poichè solo un comportamento ecologiamente coscienzioso dell’uomo può costituire la condizione fondamentale per un ulteriore sviluppo di questo tipo di turismo selettivo.

L’ACI, in qualità di più grande sistema di marine del Mediterraneo e di azienda croata leader nel settore della nautica che durante la stagione accoglie anche più di 400.000 diportisti, ha una grande resposabilità per quanto riguarda la tutela e la conservazione della natura nella quale opera.

Attraverso tutta una serie di attività e operazioni lavora continuamente sulla sensibilizzazione dei diportisti e dei vari addetti ai lavori, nonchè sulla necessità di sdalvaguardare le bellezze naturali presenti nelle destinazioni nelle quali si trovano le ACI marine. E non solo! Già da molti anni pone l’accento sull’importanza della tutela dell’ambiente, in modo particolare di quello marino.

Oltre a tutta una serie di attività che hanno come obiettivo il rispetto dell’ambiente e che sono ormai già da anni portate avanti dall’ACI, quest’anno è iniziata anche una nuova collaborazione con l’associazione Green Sail  che raggruppa vari soggetti del turismo nautico affinchè un’azione congiunta possa influire sullo sviluppo di un turismo sostenibile ovvero sullo sviluppo di un settore che eserciti un impatto ridottissimo sul mare e sull’ambiente marino.

L’obiettivo primario dell’iniziativa Green Sail è quello di creare un modello ecologicamente accettabile nella gestione dei rifiuti.

Nello specifico, si vuole incrementare la consapevolezza dei disportisti, addetti a lavori e partner commerciali verso il rispetto dell’ambiente.  Atterverso workshop nelle marine e varie attività organizzate in modo da sensibilizzare gli ospiti, una volta saliti a bordo delle imbarcazioni, sulla necessità di raccogliere e differenziare i rifiuti e sull’importanza di salvaguardare l’ecosistema, l’iniziativa ha come obiettivo quello di promuovere e stimolare la consapevolezza dell’importanza del ruolo di tutti i partecipanti in modo tale che ogni piccolo gesto possa vaere come risultato una diminuzione dell’ impatto negativo dell’uomo sulla natura.

Non dimeticate che anche voi fate parte di questo bellissimo ecosistema. Per questo, unitevi all’iniziativa, godetevi la crociera e date un vostro piccolo contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

Grazie di riciclare!

 

I marina ACI

Pregasi selezionare regione

Pregasi selezionare marina

Visualizzare marina

ACI novità più importanti

Archivio novità